Indiana Jones del cazzo

 

Sono Indiana Jones del Cazzo,
In partenza per quel paese
Con la mia borsa da viaggio.
Non mi prendere per un borghese.

Viaggiare è il mio piacere,
Mi fa sentire libero.
Ho un look da avventuriero.
E una carta di credito.

Davanti a un monumento famoso
Oppure davanti al Niagara
Guardate quanto sembro sportivo !
Quanto sono bello ! Guarda !!

Appena tornato, ti scrivero'
Come ti ho scritto in partenza.
Ti mandero' le mie foto
per posta elettronica.

Ti diro' che ti penso
E che ho voglia d'incontrarti.
Sarai il mio prossimo viaggio.
Più sei lontana, più mi piaci !

Non sorrido, parlo poco.
Ti colpisce, la timidezza?
Cosa nasconde il mio silenzio?
Un fiume di lacrime? Di imbecillità?

Esiti, non ne sai niente.
Sei veramente troppo buona.
Il mio fiume di lacrime,
lo piangerai tu stessa.

Ti ho portata a letto.
Dio, quanto sei brava!
Mi fai sentire un po' più maschio.
Ti porto con me in Italia.

Vieni con me ! Ti prego.
Non avere paura.
Sono il Principe Azzurro,
Non sono più Indiana.

Ti ho conosciuta a pezzi,
Orfana e dannata.
Dopo appena qualche mese
Ti ho mollata macellata.

Smetti pure di lamentarti!
Io mi sono già scusato!
Sei ammalata, per la strada, senza soldi.
E allora ? Che c'entro, io ?

Sono Indiana Jones del Cazzo
Egoista, senza cuore ne' coscienza.
Vivo ancora dal mio babbo.
Cio' che chiamo: Indipendenza.

Su internet alla sera,
Nascosto dietro uno schermo
Mi cerco un'altra dolce metà
Quando mi sento solo

Quando mi sento solo
Quando mi sento solo
Quando mi sento solo
QUANTO mi sento solo !